Venerdì 16 Aprile 2010

Nuova centrale del 118:
è arrivato l'ultimo "sì"

VILLA GUARDIA - Firmato il provvedimento finale relativo alla variante del progetto della centrale operativa del 118 e dell'elisoccorso che si sta costruendo nella piana di Brugo. La Conferenza di Servizi svoltasi mercoledì mattina tra i diversi enti interessati ha concluso per il nullaosta, il progetto con la sua variante può essere eseguito. Vigili del Fuoco di Como, Asl, Arpa, Colline Comasche SpA, Comune di Villa Guardia, Infrastrutture Lombarde SpA e la ditta che esegue i lavori, la G.D.M. costruzioni SpA – la stessa che ha costruito il nuovo Sant'Anna – hanno espresso tutti parere favorevole annotando per ciascuna competenza alcune raccomandazioni.
«La variante al progetto prevede delle modifiche non sostanziali – spiega Bruno Megalizzi, responsabile dell'area urbanistica e edilizia privata del comune – un piccolo ampliamento dell'hangar dove sarà ricoverato l'elicottero, una modifica alla quota della pista e una al tunnel che collega l'hangar agli uffici del 118».
La nuova sede della centrale operativa del 118 e dell'elisoccorso, un'opera da sei milioni di euro, sarà composta da due edifici, capannoni con il tetto in erba, molto simili tra loro. Il volume complessivo dei due elementi sarà di 20.380 metri cubi. Uno ospiterà gli operatori del 118, la centrale operativa e gli alloggi del soccorso alpino. La consegna è prevista per metà settembre.

m.schiani

© riproduzione riservata