Martedì 27 Aprile 2010

Auto finita su un tetto
Via 60 punti al conducente

SAN SIRO La dea bendata è stata molto benevola con i cinque giovani che si trovavano a bordo della Citroen Saxo che è volata fuori strada, atterrando sul tetto di una casa. Ma i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Menaggio hanno però presentato il conto, decisamente salato, al conducente della vettura, Tomas Venini, 20 anni di Porlezza.
A volar via stavolta sono stati la bellezza di 60 punti dalla patente (ritirata), almeno 5mila euro in multe e anche la sua auto (o meglio quello che ne resta), che è stata confiscata. Il tutto perché il giovane, neopatentato, una volta che è stato recuperato dal tetto dell'abitazione si è rifiutato di sottoporsi all'alcol test e al test per la verifica se stesse guidando sotto l'effetto di stupefacenti. Questi due rifiuti, secondo il codice della strada, prevedono una decurtazione di 20 punti ma che vengono raddoppiati per i neopatentati. I carabinieri hanno comunque contestato al giovane la guida in stato d'ebbrezza, articolo 186, sintomatica, (in base all'alito vinoso o al comportamento del conducente) per cui gli sono stati sottratti altri 10 punti, anche questi raddoppiati. Il giovane se vorrà riavere la patente, oltre a dover rifare l'esame, dovrà prima sottoporsi a una serie di periodici esami tossicologici in Prefettura. Da segnalare che dall'ospedale dove sono stati trasportati i cinque giovani, tre maggiorenni e due minorenni, sono giunte notizie rassicuranti per quattro che hanno riportato prognosi minime (dai 3 ai 5 giorni) mentre uno dei minorenni è in prognosi riservata, ma non sarebbe comunque giudicato in pericolo di vita.

f.angelini

© riproduzione riservata