Lunedì 10 Maggio 2010

Ragazzina avvia l'auto
e precipita nella scarpata

INVERIGO Una distrazione che dura un istante e l'automobile che finisce giù da una scarpata, a pochi metri dai fedeli in uscita dalla chiesa rimasti senza fiato. Disavventura che ha visto protagonista domenica una ragazzina quattordicenne, che si trovava bordo delle vettura in caduta libera, fortunatamente senza gravi conseguenze per lei, ma il cui esito avrebbe potuto essere parecchio peggiore. Teatro dell'episodio davvero singolare, piazza San Lorenzo a Villa Romanò. La messa delle 10 si è appena conclusa, e molti si fermano a chiacchierare. Tra loro anche un residente di Inverigo, che ha parcheggiato la propria Volkswagen Golf appena acquistata ai bordi del piazzale. L'uomo si ferma a scambiare quattro chiacchiere con un'amica di famigli, e con la giovane figlia di lei. Stando a quanto è stato possibile ricostruire, quest'ultima è poi salita da sola a bordo del veicolo, e in pochi attimi è accaduto l'impensabile. La vettura infatti si è messa in moto, forse dopo che la giovane aveva girato la chiave nel quadro per accendere l'autoradio, un'ipotesi. La Golf si trovava posteggiata ai bordi della  piazza, con la parte posteriore rivolta verso la scarpata con la retromarcia ancora inserita, e prima ancora che il proprietario della stessa o la madre potessero rendersene conto è scomparsa lungo lo scosceso pendio, percorrendo diversi metri e finendo la sua corsa contro gli alberi.
Sono stati attimi di vero panico, soprattutto per la donna, che di fronte alla scena e terrorizzata per la sorte della figlia all'interno dell'abitacolo ha accusato un malore. Per fortuna la ragazza non ha subito danni fisici gravi, e ricoverata in via precauzionale al Fatebenefratelli di Erba, come la mamma, per accertamenti, è stata dimessa già nel pomeriggio.

m.butti

© riproduzione riservata