Mercoledì 26 Maggio 2010

Prof premiato da Brunetta
Ora punta alla Casa Bianca

UGGIATE Ormai la storia del tecnoprof Luca Piergiovanni sembra un film. Gli argomenti di studio, alla media di Uggiate Trevano dove insegna, diventano ricerche e interviste che i ragazzi trasformano in podcast, file audio video di pochi muniti, che tutti possono scaricare da Internet. E poi, al pomeriggio, molti tornano a scuola volontariamente dopo le lezioni per insegnare l'uso del computer ai loro nonni. L'insegnante comasco sta inanellando un riconoscimento via l'altro. Le sue intuizioni sono diventate progetti provinciali. Diverse scuole del Comasco hanno seguito l'esempio, sintetizzando e mettendo a disposizione di tutti i loro lavori sotto forma di podcast: i risultati si possono vedere sul sito http://podclass2.podomatic.com. Allo stesso modo il progetto «Nonni su Internet» è stato esportato in 16 istituti, dove partirà all'inizio del prossimo anno scolastico. La scorsa settimana la consacrazione a Roma: Piergiovanni, assieme a 4 ragazzi della media di Uggiate e al preside Emanuele Clerici, sono stati premiati dal ministro Brunetta: i loro podcast hanno vinto il primo premio, su 823 progetti provenienti da tutta Italia, del concorso «A scuola di innovazione» per quanto riguarda la categoria «Scuole medie - Lezioni ed esercizi multimediali». Un altro primo premio è arrivato dal Coni, per lo spot ideato dal tecnoprof e dai suoi studenti per i Giochi della gioventù. Il prossimo obiettivo? La Casa bianca. Alla ricerca di esperti mondiali di multimedialità da intervistare, da Uggiate hanno provato a mandare una mail a Laura Johns, firmataria con il presidente Obama del piano tecnologico per la scuola americana. Pronta, quanto inaspettata, è giunta la risposta dal dipartimento per le Tecnologie della Casa bianca. «Cosa posso fare per lei?». «I would like to interview Barack Obama», ha buttato là Piergiovanni. «Mi piace scherzare», dice. Ma si diverte anche a stupire.

f.angelini

© riproduzione riservata