Giovedì 27 Maggio 2010

Cantù, molestie alla vicina
Lo arrestano per stalking

Arrestato dai carabinieri in flagranza di reato per «stalking», ovvero per i continui atti persecutori nei confronti di una vicina di casa. In carcere è finito Maurizio Marelli, 43 anni, residente in via Carroccio 21 a Cantù: l'uomo, martedì sera attorno alle 20, è stato fermato dai carabinieri del nucleo operativo con la pesantissima accusa.
I militari, d'altronde, erano stati messi più volte al corrente dalla giovane vittima della serie di molestie delle quale è accusato l'uomo. La donna, infatti, aveva presentato alcune denunce nei confronti di Maurizio Marelli, che era stato accusato anche di aver picchiato il fidanzato della giovane, che era stato poi portato addirittura al pronto soccorso, con ferite per vari giorni di prognosi. Ma non solo: sempre secondo quanto denunciato nel corso dei mesi passati, l'uomo avrebbe continuato a molestare la sua vittima con ingiurie di vario genere, molte delle quali anche di carattere sessuale. Senza contare alcuni "dispetti" che l'uomo avrebbe fatto anche alle automobili degli amici della ragazza che andavano a trovarla a casa sua.
Una situazione che, secondo la giovane, era diventata assolutamente insostenibile, tanto da costringerla - a suo dire - a chiudersi in casa, quasi a barricarsi. Fino a quando, l'altra sera, ha chiamato un'altra volta i carabinieri, per denunciare l'ennesimo episodio di molestie. I militari del nucleo operativo, quindi, sono arrivati all'abitazione della giovane e hanno constatato che le accuse erano di fatto confermate dal comportamento dell'uomo, trovato a molestare la vicina. E che per questo, sulla scorta anche delle precedenti denunce, è stato arrestato per stalking, in flagranza di reato.

r.foglia

© riproduzione riservata