Lunedì 07 Giugno 2010

Como: mr Jack Daniel's
e la passione per il Lario

COMO Pochi lo sanno, ma il gioiello nautico di uno tra i più ricchi e invidiati armatori del mondo è ancorato a Como, al pontile dello Yachting Club. Si chiama «Zio Jack» e appartiene a George Garvin Brown III, meglio conosciuto come mister Jack Daniel's. Suo nonno ha inventato il famoso whisky, gettando le basi di un impero industriale che oggi vale quasi due miliardi e 500 milioni di euro. Come si legge nell'ultimo numero del mensile Style, il 67enne magnate ha una sfrenata passione per le barche, salotti galleggianti dove ama ricevere amici e clienti. Ne vuole avere sempre una a portata di mano quando si sposta dalla villa di Miami all'isola di Cavallo, all'appartamento di Milano, in via Bigli. Il modello più sontuoso della flotta è Lady Trudy, navetta di 33 metri firmata dal Gruppo Ferretti (valore oscillante tra gli otto e i nove milioni di euro), quasi sempre nel Mediterraneo. Lo scafo che Brown tiene sul Lario, è stato varato nell'aprile 2008. Misura 13 metri, gli interni sono in prezioso mogano, due cabine doppie dotate di tutti i comfort. Il miliardario americano lo usa per uscite giornaliere, quando gli affari lo chiamano nella metropoli lombarda. Di solito ama far rotta verso un noto ristorantino di Blevio per gustare risotto con pesce persico. «Non c'è niente che lo rilassi di più» confida Roberto Ruggieri, campione di motonautica (l'anno scorso ha vinto un titolo mondiale nella categoria Endurance), da tempo suo uomo di fiducia. È stato lui a suggerire l'iscrizione al club nautico lariano che ha suggellato un legame già profondo con il territorio. George III ha infatti alle spalle un matrimonio con la comasca Antonella Mandelli, famosa pilota rallysta degli anni Ottanta. Dopo il divorzio i due sono rimasti ottimi amici e si frequentano spesso quando il re del whisky “stacca” per farsi un giretto sulle placide acque manzoniane.
Non si sa mai quando arriva. Il comandante Monique Brignoni - una giovin signora, metà inglese e metà svizzera, residente a Maslianico - è allertata 24 ore su 24. Dal '71 pilota le case naviganti del potente armatore, ricevendo con classe ed eleganza i suoi illustri ospiti. Una lista che comprende politici, finanzieri, corridori e attori, tra i quali l'indimenticabile Paul Newman. Si dice che tra gli habitué ci sia anche Nick Clooney, spesso in vacanza dal figlio George, a Villa Oleandra. Brown lo conosce da sempre perché è nato a Maysville, Kentucky, da cui proviene anche la famiglia del divo hollywoodiano. Per Clooney senior questa potrebbe però essere l'ultima estate da spendere in compagnia del concittadino. Mister Daniel's ha infatti ordinato una barca più grande, un Pershing di 20 metri, gingillo da 3 milioni e 500 mila euro che andrà a sostituire quello vecchio, in vendita. Per le dimensioni, lo scafo non potrà però più farsi ammirare allo Yachting Club, ma in qualche esclusiva banchina marina, di fianco ad altri hotel «pieds dans l'eau» da sogno. Sempre che il signor Brown cambi idea e decida di non levare l'ancora da Como, meta di piacevoli frequentazioni e rilassanti crocierine. Fantozzi e i cognomi "alcolici" Guarda il video.

f.angelini

© riproduzione riservata