Venerdì 18 Giugno 2010

Tutti travolti dalla "Ipad mania"
Anche Como va con Apple

COMO - Como fa il suo ingresso nel mondo delle applicazioni per gli ultimi strumenti di telefonia e di informazione computerizzata con l'applicazione "ComoCity", realizzata da ImmaginePiù e patrocinata dall'Assessorato al Turismo e presentata a Palazzo Cernezzi in una conferenza stampa alla quale sono intervenuti, insieme all'assessore al Turismo, Francesco Scopelliti, anche Andrea e Matteo Rastel Boggino, promotori e sviluppatori dell'applicazione.

ComoCity è una guida turistica interattiva disponibile gratuitamente per I-phone, I-pad e per qualsiasi dispositivo Touch Screen dell'Apple nonché visualizzabile anche da ogni computer sul sito web: www.comocity.it. "Penso che questo prodotto sia particolarmente importante in quanto è strettamente correlato con il turismo del domani - ha sottolineato l'Assessore al Turismo, Francesco Scopelliti - I turisti, soprattutto statunitensi, apprezzano particolarmente le nuove tecnologie per pianificare le proprie vacanze e quindi prodotti come ComoCity sono sempre più importanti per far conoscere il nostro territorio, e le sue iniziative, in tutto il mondo. Un mezzo che rende possibile avere a disposizione, in tasca, un Info Point e che ci permette, come Assessorato al Turismo, di collaborare con nuovi partner nella promozione della nostra città e del suo territorio".

L'applicazione si suddivide in cinque aree principali: la guida (con le informazioni utili), i monumenti (con foto e descrizioni), la galleria fotografia della città, la mappa (con possibilità della localizzazione automatica dell'utente nonché della facoltà di individuare i luoghi ritenuti interessanti), le notizie. Disponibile sulla piattaforma Apple dal 24 maggio scorso, ComoCity è stata scaricata da oltre 1.000 utenti in meno di un mese. Non solo italiani (570), ma anche statunitensi (90), svizzeri (85), tedeschi (77), austriaci (65), spagnoli (45), portoghesi (43), britannici (40) e francesi (39). Attualmente è disponibile solo in lingua italiana ma a breve saranno realizzate versioni di ComoCity in inglese, francese, tedesco e spagnolo.

s.ferrari

© riproduzione riservata