Sabato 26 Giugno 2010

Un vertice dal prefetto
per le code sulla Regina

SALA COMACINA Per fronteggiare l'emergenza sulla statale Regina con quotidiani ingorghi  interviene il prefetto Michele Tortora, il quale si è fatto carico di convocare una riunione - in programma per martedì mattina - con amministratori pubblici, rappresentanti delle categorie economiche, operatori del turismo, forze dell'ordine. Una conferma viene dal presidente dell'associazione albergatori Lago di Como Alberto Proserpio: Il prefetto mi ha chiamato nel suo ufficio per verificare le proposte degli operatori. Gli ho detto che la prima cosa da fare sarebbe quella di deviare sulla statale 36 Lecco-Colico i mezzi pesanti superiori ai 12 metri diretti in Valtellina. Quanto ai pullman provenienti dagli alberghi una soluzione è senz'altro possibile. L'associazione albergatori è disponibile a collaborare».
Whieldon Ross, titolare dell'hotel Britannia Excelsior di Cadenabbia, riconosce che il mercoledì e il sabato sono i giorni di maggiore movimento per le partenze dei gruppi, ma aggiunge che il suo albergo opera soprattutto con Orio al Serio e i pullman vengono fatti girare per Colico e Lecco.
Aperto alla collaborazione è anche Flavio Tagliasacchi, responsabile della gestione di tre grandi alberghi, Bazzoni di Tremezzo, Cadenabbia a Griante e Grand hotel Menaggio: «Gli orari di partenza dei  gruppi non vengono decisi dagli albergatori, ma dai clienti stessi e dalle agenzie. Viene tenuto conto dei tempi degli aerei. Sono favorevole alle partenze guidate dei pullman scortate da pattuglie, ma credo che per quest'anno sia difficile».

f.angelini

© riproduzione riservata