Lunedì 28 Giugno 2010

Erba, i Castagna tornano
nella casa dell'orrore

ERBA Tre anni e mezzo dopo tolti i sigilli alla casa dell'orrore. Questa mattina i carabinieri della stazione di Erba hanno compilato il verbale di restituzione dell'appartamento di via Diaz, teatro dell'orribile mattanza compiuta da Rosa e Olindo Romano, già condannati all'ergastolo in due gradi di giudizio. A chiedere il dissequestro dell'abitazione di Raffaella Castagna e di Azouz Marzouk è stato l'avvocato Francesco Tagliabue, legale della famiglia Castagna. A dare il via libera la corte d'Assise d'Appello, la stessa che ha confermato senza dubbi la condanna in primo grado dei due coniugi vicini di casa autori della strage, l'11 dicembre 2006. Stamane, dopo la restituzione, papà Carlo assieme al figlio Beppe e all'avvocato Tagliabue sono entrati nell'appartamento. Per Carlo Castagna non era la prima volta: era già entrato dopo la strage, per poter far benedire l'abitazione.
A breve dovranno iniziare i lavori per risistemare l'appartamento dove vivevano Raffaella, il marito Azouz e il piccolo Youssef. Quindi l'intenzione della famiglia è quella di metterla a disposizione per scopi sociali.

p.moretti

© riproduzione riservata