Sabato 17 Luglio 2010

Erba, Comune parte civile
nel processo ai "writers"

ERBA - Il comune adotta la linea dura e si costituisce parte civile contro i due writers che nel giugno del 2008 avevano preso di mira con lo spray l'edificio dell'associazione pensionati, dietro via Leopardi. Sorpresi e fermati dalla  Polizia Locale per loro era partita la denuncia. Il giudice di pace di Erba li ha rinviati a giudizio avviando il procedimento a loro carico. All'epoca dei fatti i due ragazzi avevano ampiamente superato la maggior età, questo il fattore che aggrava più di altri la loro posizione. Il primo, originario di Merone aveva nel 2008  27 anni e il secondo, di Albavilla, un anno in più.
Nella circostanza del rinvio a giudizio l'amministrazione erbese, presente nella figura del suo avvocato, si è costituita parte civile, appesantendo la posizione dei due responsabili con la richiesta di risarcimento danni.
«Con questa decisione – ha detto il vice sindaco Claudio Ghislanzoni – intendiamo mandare un messaggio chiaro a chi commette questo tipo di reati, che fra l'altro sono contemplati nel codice penale, e a chi tuttora pensa di praticarli in completa impunità. Per il caso specifico stiamo facendo stilare ai nostri uffici una perizia sui danni subiti dall'edificio e il costo pecuniario verrà messo a carico dei due responsabili.
Voglio sottolineare che non si tratta di ragazzini. Queste persone avevano, anche all'epoca dei fatti, la maturità per capire che deturpare un immobile, per altro pubblico, non è solo una bravata».
Il processo a carico dei due writers davanti al giudice di pace di Erba inizierà a dicembre.

m.schiani

© riproduzione riservata