Sabato 17 Luglio 2010

Carona, è festa
alla Centrale Enel

Domenica 18 luglio Enel aprirà al pubblico uno dei suoi storici impianti in Val Brembana: la centrale idroelettrica di Carona. Il programma prevede l'apertura dell'impianto dalle 9.30 alle 18.30 con visite guidate: tutti potranno vedere con i propri occhi come funziona la «Fabbrica dell'Energia», quali tecnologie applica, come rispetta l'ambiente in cui è inserita. La giornata prevede anche l'esposizione di manufatti artigianali locali e la degustazione di prodotti tipici locali (miele, salumi, formaggi, vini).

La centrale di Carona, entrata in servizio nel 1924, è costituita da due edifici austeri con elementi architettonici classicheggianti. Sulle pareti interne della sala macchine è possibile ammirare i pregevoli affreschi, raffiguranti le planimetrie e lo schema generale degli impianti idroelettrici della valle. Alla fine degli anni '80 i tre gruppi turbina/alternatore originali sono stati sostituiti da un unico gruppo di potenza pari a 48 mila chilowatt. La producibilità media annua dell'impianto è pari a 83 milioni di chilowattora, sufficienti al fabbisogno di circa 30.000 famiglie.

Per i visitatori Enel ha previsto inoltre una piccola sorpresa: è «Foresty», un piccolo contenitore realizzato interamente in materiale riciclato con tutto l'occorrente per far nascere una pianta. Utilizzarlo è semplicissimo: basta togliere il coperchio e inserirlo sulla base, aprire la bustina che contiene i semi e metterli nel terriccio che dovrà essere tenuto umido mettendo un po' di acqua e in pochi giorni nascerà una pianta, che nel corso dei mesi crescerà fino a diventare un piccolo albero da piantare in un grande vaso o nel terreno. Tra i tipi di piante che Enel offre ai visitatori di Centrali Aperte, pero selvatico, melo selvatico, pino mugo, abete bianco e ginestra.

L'iniziativa rientra nell'ambito del programma «Centrali aperte», con cui Enel apre le porte delle sue centrali per far conoscere al pubblico le modalità e gli standard ambientali con cui viene prodotta l'energia elettrica presentando il patrimonio tecnologico di grande rilievo nelle fabbriche dell'energia Enel.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata