Domenica 25 Luglio 2010

Mariano, danni per le buche?
Il cittadino non paga più

MARIANO Danni alla macchina o alla moto per colpa delle buche sulle strade comunali? Ora sarà possibile riparare il proprio mezzo senza anticipare di tasca propria un euro perché la pratica verrà risolta tra il carrozziere e la compagnia di assicurazione del municipio. Una piccola rivoluzione. L'opportunità rientra nelle clausole del nuovo contratto che il comune di Mariano ha stipulato con una nuova compagnia di assicurazioni, entrato in vigore in questi giorni.  Le persone che potrebbero avvantaggiarsi del servizio potenzialmente non sono poche: dall'inizio dell'anno si sono contate 30 denunce pervenute in municipio, di cui 28 legate a danni riportati per incidenti causati dalle buche sull'asfalto e due subiti da altrettanti pedoni; uno è caduto per un marciapiede sconnesso e l'altro è scivolato sulla vernice bianca delle strisce di attraversamento. Nel 2009 le richieste di rimborso danni erano state 113.
Come funziona il nuovo sistema? Il cittadino che dovesse riportare un danno materiale (al proprio mezzo) o fisico per colpa di un cattivo stato di manutenzione delle strade, attraverso un modulo scaricabile anche dal sito (www.comune.mariano-comense.co.it) deve presentare la denuncia in comune allegando le fotografie del danno subìto, il libretto di circolazione che attesta la proprietà del mezzo e un preventivo per la sistemazione dei danni riportati (per danni alle persone nel modulo sono indicate le procedure da seguire). A quel punto il comune ha 30 giorni di tempo per chiedere una relazione alla Mcs (che oltre al sopralluogo dovrebbe provvedere in tempi rapidi a riparare la buca) e alla polizia locale per verificare che anche l'automobilista si sia comportato secondo le indicazioni del codice della strada.
Trascorsi i 30 giorni, il materiale viene inoltrato all'assicurazione mentre il comune esce di scena. Per avere l'auto riparata senza dover anticipare un euro, bisogna rivolgersi alle carrozzerie convenzionate con l'Ina Assitalia e sul sito del comune è pubblicato l'elenco che ne prevede uno in città e diversi nelle provincia di Como, ma anche di Varese, di Milano e di Monza Brianza. Il comune paga come canone annuo 21.700 euro di assicurazione, ma risponde di tasca propria per sinistri con danni di importo sino a 1.500 euro (accadeva anche prima).

m.butti

© riproduzione riservata