Lunedì 26 Luglio 2010

Albiolo: arrivano in ottomila
per la sagra di Sant'Anna

ALBIOLO - Pubblico delle grandi occasioni per la sagra di Sant'Anna. Secondo gli organizzatori lo spettacolo pirotecnico di sabato è stato seguito da circa ottomila persone. Molte delle quali hanno girovagato fra le bancarelle. «I fuochi artificiali - aggiunge il sindaco, Mario Bernasconi - hanno soddisfatto i tantissimi spettatori che con grande anticipo hanno preso d'assalto la collinetta retrostante il luna park per assistere allo spettacolo. Tantissima gente anche lungo le principali strade e le aree del paese da dove con il naso all'insù si godeva l'esplosione dei fuochi. Nei due giorni di festa sono arrivate più di ottomila persone attirate dalle tante attrazioni offerte: religiose e mondane».
La gente è arrivata ad Albiolo, dai paesi vicini, ma anche dalle province di Milano e Varese, per trascorrere un momento di relax e di svago. E tante sono state le persone che hanno affollato il crotto degli alpini rimasto, come d'altronde tutti gli anni, aperto no stop. «È tradizione che qui convergono - aggiunge un albiolese doc, Bartolomeo Galdiolo - giovani e non, sia del paese che del circondario, a mangiare, bere e cantare, fino all'alba, al suono ritmato delle fisarmoniche». Una tradizione che gli albiolesi mantengono sempre viva.
Dei due giorni di sagra quello di maggior richiamo è senza dubbio quello della vigilia per via dello spettacolo dei fuochi pirotecnici. La domenica, giorno della festa della madre della Madonna, è stata invece vissuta dalla gente sotto un duplice aspetto: quello della devozione a Sant'Anna e del curiosare fra le bancarelle della fiera, con sporadiche capatine al luna park per i propri figli.

f.angelini

© riproduzione riservata