Sabato 31 Luglio 2010

Strettoia chiusa per la festa
Polemiche a Cernobbio

CERNOBBIO  Strettoia completamente chiusa domenica dalle 10 alle 22 per il mercatino dello sbaracco e proteste a raffica da parte degli operatori turistici del Basso Lario per l'interruzione della viabilità lungo la provinciale 71 Vecchia Regina. Accanto a essi scende in campo anche il consigliere regionale Luca Gaffuri, capogruppo del partito democratico al Pirellone.
«Non riesco a capire – dichiara Gaffuri – come l'amministrazione provinciale possa avere concesso l'autorizzazione alla chiusura della strada visto il periodo estivo con alta densità di turisti. Ristoratori, albergatori e commercianti di quella zona del lago verranno penalizzati in un momento già difficile come quello che stiamo attraversando. Stupisce che comune e provincia non ne abbiano tenuto conto. A Cernobbio per fare il mercatino c'è la Riva, una location sicuramente più suggestiva e logisticamente più comoda perché non preclude il passaggio in auto dei numerosi turisti».
La manifestazione, alla quale aderiscono più di 25 operatori, ciascuno con un proprio originale banco-vendita è promossa dall'associazione Ascot alla quale l'amministrazione comunale tramite l'assessorato al turismo retto da Andrea Bianchi ha concesso il patrocinio.
Secondo Bianchi «sarà l'occasione per residenti e turisti di godere almeno per un giorno all'anno il centro storico senza auto e valorizzare uno dei luoghi più caratteristici del lago».
Secondo l'assessore, la zona a lago di Moltrasio potrà essere agevolmente raggiunta in discesa dalla statale Regina con le vie Roma e Besana mentre a Carate Urio si potrà disporre della via Santa Marta.

f.angelini

© riproduzione riservata