Domenica 15 Agosto 2010

Bizzarone abbandona
la Polisportiva intercomunale

BIZZARONE Definitiva l'uscita da parte dall'Amministrazione comunale dalla convenzione per la gestione degli impianti sportivi della Polisportiva intercomunale di Cagno. Resteranno solo i servizi offerti dalla stessa Polisportiva a tariffe agevolate per i residenti di Bizzarone. Spiega il sindaco Guido Bertocchi: « Siamo chiamati a dare un indirizzo politico e da questo discenderà l'iter che ci porterà con gli altri Comuni -Albiolo, Cagno, Valmorea e Rodero - a fronte dei buoni rapporti instaurati, a trovare le modalità per recuperare quello che avevamo investito».
Un risparmio per le casse comunali dai 23 ai 25mila euro annui, che gli altri Comuni dovrebbero rimborsare. Continua Bertocchi: «La nostra è stata una valutazione prettamente economica ed è già da tre anni che il Comune ha attuato le procedure per andarsene». Non è della stessa opinione il capogruppo di minoranza Paolo Crugnola che dichiara: « Un cambio di rotta con un piano sul centro sportivo che non sappiamo quando si realizzerà. Non era meglio rimandare la questione all'anno prossimo, quando il Piano di intervento integrato avrà fatto il suo percorso per calcolare i costi e i vantaggi che avrebbero comportato l'uscita dal Consorzio? Nell'arco di vent'anni ci verrà restituita solo la metà con un rimborso totale di rate annue senza eventuali interessi ed è come vendere alla metà un palazzo di proprietà, una perdita su un capitale nel corso degli anni». Risponde Bertocchi: «È tutto da verificare se è possibile fare delle rate senza interessi, è una delle possibilità ma prima bisogna vedere gli altri Comuni come si pronunciano. Non collego assolutamente l'uscita dal Consorzio all'evoluzione del Piano integrato d'intervento del centro sportivo. Rimaniamo ancora per un paio d'anni in Polisportiva e comunque anche se dovessimo uscire in futuro dalle attività, nulla ci vieta di fare dei corsi a prezzi vantaggiosi».

f.angelini

© riproduzione riservata