Martedì 31 Agosto 2010

Menaggio, va in pensione
il maresciallo "Cip"

MENAGGIO Dopo 39 anni nell'Arma, di cui 35 interamente trascorsi in caserme della provincia di Como, per il luogotenente Pietro Cipolla, 58 anni compiuti da poche settimane, oggi è giunto l'ultimo giorno di lavoro.
Da domani il "maresciallo Cip", come da Gravedona a Moltrasio viene unanimemente chiamato dai colleghi, gli amministratori pubblici e dalla gente comune, andrà in pensione. E la gente comune, i laghée, sono proprio le persone a cui Pietro Cipolla da Castellamare del Golfo in Sicilia, si è legato a tal punto da non esitare a dichiarare che queste sono le sue vere radici. Anni di lavoro sul Lario in cui "Cip" si è saputo far apprezzare (e rispettare) per le sue doti umane, in particolare la lealtà. Dopo l'arruolamento il 26 luglio del 1971 e il biennio nella scuola sottufficiali di Velletri e Firenze, nel 1975 venne trasferito in Lombardia, per la precisione alla caserma di Valmadrera (allora provincia di Como). Dopo un passaggio al nucleo radiomobile di Lecco, a fine 76 il suo trasferimento a Gravedona, come comandante della stazione dove sarebbe rimasto fino all'8 agosto del 1988, quando venne inviato al comando di compagnia a Menaggio. Qui ha prima ricoperto il ruolo di responsabile del nucleo operativo e radiomobile e dal 1994 ha diretto il nucleo comando della compagnia, che come sede vacante ha retto in diverse occasioni per lunghi periodi.
I 35 anni fra Gravedona e Menaggio hanno segnato la vita professionale e privata del maresciallo Cipolla, «le cose più belle e più brutte mi sono capitate tutte qui» ama dire. La settimana scorsa, al suo saluto nella cornice di Palazzo Gallio a Gravedona, oltre un centinaio fra carabinieri, amministratori pubblici e soprattutto tanti amici lo hanno voluto degnamente salutare con una indimenticabile cena. Il "maresciallo Cip" ora è atteso al suo buen retiro in Garfagnana, dove ha comprato casa con la compagna, ma avrà sempre il suo lago ben stretto nel cuore.

f.angelini

© riproduzione riservata