Mercoledì 01 Settembre 2010

I titolari sono in vacanza:
ladri depredano la stamperia

LIPOMO Al rientro dalle ferie i titolari e i dipendenti della stamperia Alatex di Lipomo si sono trovati una gran brutta sorpresa: dai magazzini erano state rubate pezze di seta per un valore superiore a 80mila euro.
Le indagini per cercare di risalire agli autori del furto, quasi certamente un colpo su commissione, sono svolte dagli agenti della Questura di Como che nella sede della stamperia, in via Caio Plinio, hanno effettuato un sopralluogo per cercare eventuali tracce lasciate dai "topi di magazzino".
Per ora, dalla visione delle immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso che si trovano nell'azienda, è emerso che quasi certamente il colpo è stato messo a segno la notte del 23 agosto, quando si intravede un furgone in manovra: movimenti decisamente sospetti in quanto quel giorno e a quell'ora nessun mezzo si sarebbe dovuto trovare a transitare in quel punto.
Come detto, il furto è stato scoperto lunedì mattina quando, dopo un periodo di una quindicina di giorni di chiusura per ferie, è ripresa l'attività alla stamperia Alatex di Lipomo. Dipendenti e titolari hanno potuto verificare come dai magazzini fossero state portate via pezze di seta, un ingente quantitativo di materiale che si aggirerebbe intorno agli 80mila euro. I magazzini risultano essere dotati di un sistema di allarme ma non in una zona dell'area di produzione: un particolare che i ladri dovevano conoscere in quanto sembra che siano passati proprio da quel punto per entrare all'interno della stamperia. Un colpo che è stato portato a termine con precisione chirurgica in quanto l'allarme non è comunque scattato anche quando i malviventi hanno portato all'esterno tutto il materiale e, quasi certamente, lo hanno poi caricato su un furgone parcheggiato all'esterno dei locali.

f.angelini

© riproduzione riservata