Mercoledì 01 Settembre 2010

Finito l'assedio dei ghiri
allo storico organo Prestinari

CASTELNUOVO BOZZENTE Finito l'assedio dei ghiri alla parrocchiale: sloggiati con una potatura mirata delle piante attorno alla chiesa. Da almeno quattro anni i roditori avevano preso possesso della chiesa e in particolare del prestigioso organo Prestinari, tanto da comprometterne la funzionalità. Lo sa bene lo storico organista, l'oltronese Enrico Mascetti, che dal 1977 ha la fortuna di suonare un organo del 1845, restaurato dalla famiglia Bonizzi di Crema nel 1988 sotto le direttive della Soprintendenza dei beni culturali. Un gioiellino “manomesso” da ghiri tanto invadenti quanto ghiotti nel rosicchiare qua e là parti in legno e morbide dell'organo. «La vicinanza con il bosco aveva favorito l'insediamento di una colonia di ghiri, che aveva invaso progressivamente le varie aree dell'organo e della zona mantice, oltre al resto - spiega Mascetti -. A seguito del taglio delle piante intorno alla chiesa, che i roditori utilizzavano come passaggio per introdursi all'interno e raggiungere l'organo, per il momento il problema sembra sotto controllo. Non sono spariti del tutto, ma limitati a qualche presenza singola».

f.angelini

© riproduzione riservata