Mercoledì 08 Settembre 2010

Auto finisce nella scarpata
Illesi tutti gli occupanti

RODERO Si è risolto fortunatamente solo con un grosso spavento per le persone coinvolte e niente più l'incidente stradale, causato dal fondo stradale reso viscido dalla pioggia, avvenuto lungo la provinciale 20, nel tratto di strada tra Valmorea e Rodero.
La cinquantanovenne Antonella Terzaghi, di Castello Cabaglio, in provincia di Varese, alla guida della sua Defender Land Rover, con a bordo il figlio ventiseienne, di ritorno dalla piscina di Olgiate Comasco, mentre percorreva la strada per il rientro verso la loro abitazione, superata la discesa che porta in valle ha improvvisamente perso il controllo del proprio mezzo in prossimità del ponte che fa da confine fra i Comuni di Valmorea e Rodero, ed è finita fuori strada cappottando nella sottostante scarpata. Un impatto abbastanza violento che però non ha provocato né lesioni e né fratture a entrambi gli occupanti del mezzo.
Antonella Terzaghi, uscita  prontamente dal proprio mezzo, finito con il tetto sull'erba, senza avere riportato neanche un graffio, con prontezza di spirito, ha estratto con le proprie forze il figlio che era rimasto imprigionato all'interno dell'abitacolo.
Sul posto, allertata da un automobilista, è giunta un'autoambulanza della Croce rossa di San Fermo della Battaglia, che ha portato i due malcapitati all'ospedale di Circolo di Varese per gli accertamenti clinici del caso. Anche ai volontari del soccorso sanitario le condizioni di salute di mamma e figlio si sono  presentate non preoccupanti.

f.angelini

© riproduzione riservata