Venerdì 10 Settembre 2010

Il sindaco di Albese annuncia:
nuovo autovelox in centro

ALBESE CON CASSANO Una postazione fissa con un autovelox per limitare la velocità sulle arterie principali, un semavelox per salvaguardare la vita dei pedoni. Serve intervenire sulle strade per evitare l'eccessiva velocità delle auto e i sindaci rilanciano.
Dopo Longone al Segrino, con il sindaco Angelo Navoni, che pensa ad un autovelox fisso in centro per evitare incidenti e rischi nella strettoia del borgo, l'identica idea arriva da Albese con Cassano.
Lo scoglio potrebbe essere il prefetto che ha l'ultima parola a riguardo.
«Se fossi certo di avere l'autorizzazione per posare un autovelox in centro e uno sulla provinciale li collocherei subito – spiega il sindaco di Albese con Cassano Alberto Gaffuri -. C'è un problema di eccessiva velocità delle auto, sia sulla strada che passa dal centro, la vecchia provinciale 37, sia sulla Como-Lecco. Serve un intervento per dissuadere certi eccessi, con macchine soprattutto la sera che si spingono a velocità assurde. Stiamo valutando come muoverci, l'ultima parola però spetta al prefetto sull'eventuale utilizzo di questi sistemi, quindi è limitato il nostro potere decisionale in tal senso».
La scelta partirebbe da un reale problema e non dalla volontà di fare cassa: «I sistemi fissi sono molto utilizzati in diverse zone d'Italia - dice Gaffuri - ed hanno una funzione più dissuasiva. Sono ampiamente segnalati, con cartelli decisamente prima della postazione, ed è risaputo dove sono posizionati. Sarebbero una buona soluzione, ci stiamo ragionando».
Il prefetto per questi casi, valuta l'eventuale richiesta dell'amministrazione comunale scremando quelle presentate per zone in cui non ci sia una reale situazione di rischio. Ha comunque l'ultima parola in merito.

f.angelini

© riproduzione riservata