Venerdì 10 Settembre 2010

Lenzuola di protesta:
non spostate la scuola

ROVELLASCA Lenzuola alle finestre per protestare contro il futuro spostamento della scuola elementare dal Parco Burghè. Non si placa il dibattito in città riguardo alla riorganizzazione delle strutture scolastiche deciso dalla giunta Zauli: per chiedere alla maggioranza di ripensare alle proprie scelte, i gruppi d'opposizione Insieme per Rovellasca ed il gonfalone hanno recentemente promosso una petizione, raccogliendo ben 1829 firme e chiedendo poi  di indire sulla vicenda un referendum. I due gruppi politici sono ora vicini al comitato spontaneo costituitosi in paese in difesa della scuola elementare Milite Ignoto, che ha appunto lanciato l'ida di esporre le lenzuola di protesta. «Si è cominciato soltanto in agosto e, da quel che ci risulta, siamo già arrivati a quota 64 – fa sapere Renato Brenna, consigliere comunale di Insieme per Rovellasca  - per quel che ci riguarda, assieme al Gonfalone, sosteniamo il comitato e chiederemo anzi ad altri cittadini di manifestare in questo modo il proprio dissenso verso le scelte prese dall'amministrazione comunale».  I rappresentanti delle due forse politiche hanno nel contempo scritto sia al prefetto che all'ufficio dell'ex-provveditorato agli studi, lamentando il proprio dissenso verso l'idea di spostare le elementari senza prevedere neppure quale sarà l'utilizzo degli spazi che saranno così lasciati liberi. La missiva è stata inviata per conoscenza anche ai parlamentari eletti nella Bassa comasca.

f.angelini

© riproduzione riservata