Domenica 19 Settembre 2010

Moa chiude, il palco s'infiamma
e il traffico impazzisce

CERNOBBIO - E cala il sipario sul Moa, manifestazione lunga e ambiziosa che si è conclusa davvero nel migliore dei modi: un grande concerto nel pomeriggio di fronte a Villa Erba, con Davide Van De Sfroos attorniato da numerosissimi ospiti di spicco per un'occasione irripetibile. Un grande concerto serale in piazza Cavour con la nuova regina delle classifiche Nina Zilli, ma le cose da raccontare anche per quest'ultima giornata sono davvero tantissime.
Ci sono stati i premi, innanzitutto: dopo quello alla giovanissima Jessica Brando, quello alla carriera è andato ai Pooh: lo ha ritirato Red Canzian a nome del gruppo. Un premio anche per Roberto Vecchioni. Il concerto è stata una vera parata di stelle: Mauro Ermanno Giovanardi, Syria, Frankie Hi Nrg, i ticinesi Vad Vuc, Max Pezzali. Tra gli altri eventi molto seguìto il convegno su Gaber che ha visto, tra i relatori, anche il ministro Giorgia Meloni, il presidente del Teatro Sociale Aslico Barbara Minghetti e Eugenio Finardi che, sempre a caccia di nuovi stimoli musicali, ha presentato una sua bella scoperta, Roberta Di Lorenzo.
Nel padiglione centrale si è consumata la finale di Cer.Co top band che ha vosto trionfare i varesini Le Città Invisibili. Alberto Fortis, artista che ha un forte legame con Como (e tre musicisti della sua nuova band arrivano dalla Convalle) ha presentato il suo libro,Tra gli stand sempre concertini e sorprese: la più dolce con la pasticceria che ha confezionato chitarre, pianoforti e dischi di cioccolato (ma  Al, che fine ha fatto Yude? Poi la trasferta in piazza Cavour con il record del mondo: “The longest graffiti scroll” arrivato a 812,60 metri, un telo realizzato da più di cinquecento persone e il concerto della Zilli a suggello di Moa. L'inconveniente? La chiusura del traffico sul lungolago ha mandato il traffico in tilt: automobilisti inferociti.
Alessio Brunialti

c.colmegna

© riproduzione riservata