Sabato 25 Settembre 2010

Mariano chiede farmacie
aperte tutte le domeniche

MARIANO - La città vorrebbe poter contare ogni domenica dell'anno sull'apertura di almeno una farmacia sul territorio comunale. Lo chiedono gli anziani, che faticano a raggiungere i comuni limitrofi in cerca di un'alternativa, ma anche i genitori soprattutto dei bimbi piccoli che a volte sono costretti a rimbalzare da un comune all'altro in cerca del farmacista che dia loro il medicinale corrispondente alla ricetta fatta magari poco prima al pronto soccorso.
E' quello che a volte accade in 14 domeniche all'anno quando in città le insegne con le croci verdi rimangono sconsolatamente spente; di contro è pur vero che nelle restanti altre 38 domeniche dell'anno una delle quattro farmacie marianesi (tre ubicate in città e una nella frazione di Perticato) garantisce l'apertura del punto vendita.
A confermare che la cittadinanza vorrebbe poter contare su un'organizzazione diversa del servizio è l'assessore alla Salute Serafino Novati: «Sì, è vero - dichiara -, in più di un'occasione ho ricevuto questa segnalazione con la richiesta di intervenire e quindi mi sto attivando per capire se è possibile raggiungere l'obiettivo delle 52 aperture domenicali perché non sono pochi i residenti che da una città di queste dimensioni si aspettano una presenza più assidua da parte dei farmacisti». L'assessore, però, mette le mani avanti. «Chiariamo un punto: la copertura attuale del servizio, e cioè le 38 aperture annue, rappresenta già un buon servizio. Resta solo da capire se ci sono margini per poter crescere e migliorare ed è per questo che in via informale cercherò di parlare con il direttore del servizio farmaceutico della Asl di Como».
Chiamato direttamente in causa, il dottor Corrado Zuliani risponde mettendo subito in chiaro che difficilmente Mariano potrà raggiungere questo obiettivo: «Non credo che la città abbia strutture tali per riuscire a tenere aperto tutte le domeniche - afferma il responsabile del servizio farmaceutico che segue l'intera provincia lariana -, semplicemente perché il numero di farmacie a Mariano è troppo esiguo per garantire un servizio del genere. Aggiungere altre 14 domeniche, per le risorse presenti oggi a Mariano, significa avanzare un'ipotesi realisticamente poco concretizzabile».

f.cavagna

© riproduzione riservata