Giovedì 30 Settembre 2010

Tentato omicidio, pena di 4 anni
al musicista di Capiago Intimiano

CAPIAGO INTIMIANO Con quattro anni di condanna, inflitti giovedì mattina a Como con rito abbreviato in udienza preliminare, si è concluso il primo grado del processo per tentato omicidio nei confronti del musicista cubano Octavio Ibarguen, che lo scorso mese di aprile ferì la moglie con una coltellata all'addome nella casa di famiglia a Capiago Intimiano. La conferma che al processo comasco ne seguirà un secondo in corte d'Appello, è arrivata dallo stesso avvocato di Ibarguen, il legale comasco Nicola Galuppo, convinto che ieri mattina il giudice avrebbe potuto e dovuto accogliere la sua richiesta di derubricazione del reato, ridimensiondandolo da tentato omicidio a lesioni personali gravi. Ibarguen, dice il suo avvocato, non volle mai uccidere, come del resto emergerebbe anche dalle dichiarazioni della vittima. Secondo la difesa, il colpo fu diretto dal basso verso l'alto durante una colluttazione, innescata senz'altro da Ibarguen, ma che in effetti si servì del coltello soltanto per minacciare, spaventare, più che per ferire di proposito. La Procura è stato di avviso opposto: il pm aveva addirittura invocato una condanna a sei anni di carcere.

r.foglia

© riproduzione riservata