Sabato 02 Ottobre 2010

Cantù, un museo del mobile
nella ex chiesa di S.Ambrogio

CANTU' S'era parlato della biblioteca, s'era parlato di un museo delle arti applicate e del merletto. Ma la destinazione dell'ex chiesa della Trasfigurazione pare finalmente essere stata trovata. Ed è quella alla quale si era subito pensato, nella città che deve la propria fama all'arredamento: un museo del mobile e la sede del Clac. L'ipotesi, o meglio già qualcosa di ben più corposo anche se il tempo stringe, è riuscire ad allestire nell'ex monastero una mostra dedicata a pezzi di design e aprirla al pubblico durante l'edizione numero zero del Festival del design. Nei giorni scorsi Sant'Ambrogio è stata visitata dal presidente canturino di Confartigianato Daniele Tagliabue e dal sindaco Tiziana Sala. «Ci stiamo muovendo per proporre un progetto che abbia uno sviluppo serio e articolato – ammette il primo cittadino – e una sorta di anteprima sarà data dalla mostra che ci auguriamo di riuscire ad aprire entro la fine del Festival del design». Sviluppi futuri, quale l'insediamento del museo permanente, dopo questa anteprima. E poi come sede del Centro legno arredo Cantù. In origine, durante i lavori di ristrutturazione, pareva che questa fosse destinata a ospitare il museo delle arti applicate, poi si ipotizzò di trasferirvi la biblioteca civica ma non venne ritenuta adatta.

m.butti

© riproduzione riservata