Venerdì 08 Ottobre 2010

Cantù: mensa chiusa per topi
alle elementari di Mirabello

CANTU' I topi sfrattano i bambini dalla mensa. I piccoli alunni delle scuole elementari di Mirabelllo, che da un paio di giorni a questa parte pranzano in aula, dopo che sono statI rinvenuti gli indizi inequivocabili di ospiti sgraditi. Topi, appunto. Uno solo, di sorcetto, secondo il dirigente scolastico Vincenzo Iaia, che conferma l'accaduto. «E' vero - spiega - sono state trovate le tracce della presenza di un topo nelle vicinanze del locale adibito a mensa. Per questo abbiamo deciso immediatamente, in via precauzionale, di non utilizzarlo finché non sarà stata completata la derattizzazione». Presenza parecchio spiacevole, a prescindere che davvero si tratti di un unico roditore solitario o che la bestiola tenga famiglia. Così in seguito all'accordo raggiunto tra l'istituto di via Umbria, l'azienda che si occupa delle refezione scolastica cittadina e ovviamente l'ufficio istruzione del Comune, si è deciso di sostituire il normale pasto del mezzogiorno con piatti freddi e panini consumati direttamente in classe. «Una soluzione che abbiamo ritenuto la migliore – prosegue il preside dell'istituto comprensivo 3 – per non essere costretti a rimandare a casa i bambini per il pranzo, una scelta che avrebbe potuto creare disagi alle famiglie con entrambi i genitori lavoratori». Genitori che ovviamente sono stati informati dell'accaduto e quindi delle misure intraprese. E qualcuno ha sollevato una certa inquietudine per eventuali conseguenze della convivenza tra bambini e roditori. «Non voglio minimizzare le legittime preoccupazioni delle famiglie – dice Iaia – ma non siamo certo di fronte a un'emergenza, e la situazione è sotto controllo». Alla piccola scuola elementare della frazione, sei classi in tutto per un totale di circa cento alunni, sono infatti subito cominciate le operazioni di derattizzazione, non del solo locale mensa ma dell'intero edificio. Utile, in questo senso, il fatto che essendo venerdì si conclude di fatto la settimana scolastica - non c'è rientro pomeridiano e quindi non ci sarebbe stato in ogni caso servizio mensa - il che permetterà di concludere l'intervento sull'intera scuola in sicurezza, senza la presenza degli studenti. «Stiamo lavorando in stretta collaborazione con l'amministrazione - conferma il preside - e lunedì ci riaggiorneremo per verificare se la situazione sarà definitivamente risolta».

l.barocco

© riproduzione riservata