Martedì 19 Ottobre 2010

Cermenate, luci misteriose
fanno pensare agli Ufo

CERMENATE Se davvero si trattasse di un oggetto volante non identificato, verrebbe da pensare che la scelta del luogo dove venire avvistato sia persino scontata, visto che proprio a Cermenate vive Maurizio Verga, ufologo di fama nazionale e non solo. Se davvero lo fosse, visto che, ed è Verga stesso a ricordarlo con la flemma che lo contraddistingue, nel 95% dei casi di fenomeni non identificati - il che è ben diverso da non identificabili - la spiegazione è semplice e persino ordinaria. Un evento astronomico, un velivolo, il desiderio di chi guarda la notte di sapere che non siamo soli nell'universo.
Ultimamente, il più delle volte, si tratta di semplici e graziose lanterne. E intanto le segnalazioni si moltiplicano, fino ad arrivare, con la bella stagione, a una decina al giorno. L'ultima, appunto, risale a domenica sera. Protagonista Elena Consonni di Brenna, che attorno alle 20.30 percorreva la provinciale 32 in direzione di Lomazzo, quando, all'altezza di Cermenate, si è accorta di una strana presenza nel cielo. «Stavo andando a Malpensa - racconta - e improvvisamente mi sono accorta di alcune luci gialle, fisse, più o meno all'altezza di un elicottero. A un certo punto questo oggetto si è trovato in posizione perpendicolare alla mia auto, così ho inclinato la testa e ho visto queste cinque luci color canarino che formavano una sorta di pentagono, collegate a una struttura di metallo, come delle barre. Ma non producevano alcun rumore».
Appena individuata una rientranza, un distributore di benzina, la giovane donna si è fermata e ha invertito la marcia, per tornare nel punto dell'avvistamento. «Ho percorso circa un chilometro - prosegue - ma non c'era più nulla. Mi piacerebbe sapere se qualcun altro ha visto queste luci, per capire di cosa si trattasse».
Interpretare simili episodi è il pane quotidiano di Verga, appassionato di ufologia dalla fine degli anni Settanta e dal 1995 curatore del sito www.ufo.it oltre che creatore nel 2008 di Wikiufo, la prima enciclopedia online dedicata alla presentazione seria e rigorosa di tutto quanto riguarda la materia.
«Nell'ultimo anno soprattutto - dice - c'è stato un vero e proprio boom delle segnalazioni di avvistamenti. Da una parte perché oramai, attraverso internet, chiunque può contattarci e in tempo reale condividere esperienze e immagini. Dall'altra perché si è molto diffuso il fenomeno delle lanterne cinesi. E il risultato, quest'estate, è stata una media di 8/10 segnalazioni al giorno». Lanterne cinesi che sono mongolfiere cilindriche di piccole dimensioni e fatte di carta velina che, riscaldate da una fiammella alla base, si alzano in volo raggiungendo qualche centinaio di metri di quota, spesso lanciate in gruppi di 5 o 10, e una volta in cielo appaiono come piccoli punti luminosi. O ancora, qualche tempo fa, a causare l'invio di molte e mail al sito - dotato di un'apposita sezione alla quale inoltrare le proprie segnalazioni - era stata la particolare luminosità di Giove, scambiata per una presenza dal cosmo.
«Esiste una cultura popolare - continua Verga - che vuole che ci sia qualcosa o qualcuno nei cieli, e a questo va aggiunto il fatto che l'essere umano, ovviamente, influisce con la propria emotività o le proprie aspettative nella ricostruzione dei fatti».
E quello dell'altra sera proprio a casa sua, di fatto? «Sinceramente - ammette - lo trovo interessante e meritevole di approfondimento. Se questa persona o altri che vi hanno assistito mi contattassero sarei felice di fare una chiacchierata».

m.butti

© riproduzione riservata