Mercoledì 10 Novembre 2010

Marianese: sei colpi in banca
Arrestati tre rapinatori

AROSIO Sei rapine, tre arresti. Accusandoli di avere svaligiato tre filiali della Popolare di Sondrio, due di Intesa San Paolo e una della Popolare di Lecco, la squadra mobile della polizia di Como ha fermato nelle ultime ore tre persone, ritenute il cardine di una "batteria" di rapinatori attiva a cavallo tra le province di Como e Lecco. In manette, su richiesta della Procura della Repubblica comasca (pm Giuseppe Rose), sono finiti Giampaolo Agrati, 39 anni, di  Vimercate, domiciliato di fatto a Monticello Brianza, Roberto Fantinato, 49 anni di Sesto San Giovanni (già detenuto) e Dino Tenami, anche lui di Sesto, 36 anni. Gli contestano: la rapina del 13 ottobre 2008 all'agenzia di Carugo della Popolare di Sondrio; quella del 13 novembre dello stesso anno, ma alla Popolare di Sondrio di Varedo, nel Milanese; quella terminata facendosi scudo con un ostaggio alla Popolare di Sondrio di Suello, il 6 febbraio del 2009; la rapina dell'11 marzo 2009 alla Banca Popolare di Lecco di Cassago Brianza, nel Lecchese; quella del 14 aprile 2009 alla Banca Intesa San Paolo di Arosio; infine quella al San Paolo di Calco (Lecco) il 24 aprile del 2009. Le indagini risalgono proprio ai primi mesi del 2009, quando i poliziotti si misero per la prima volta sulle tracce dei tre, tracce che al termine di ogni rapina finivano per perdersi nell'hinterland del capoluogo lombardo. Indagine meticolosa, che ha anche consentito di evidenziare la precisione con cui Agrati e i suoi soci verificavano e monitoravano gli obiettivi, studiando con attenzione i dispositivi di sicurezza. Singolare i metodi utilizzati per eludere i sistemi di ricognizione dell'impronta digitale, di cui sono dotati alcuni istituti: Agrati e soci si fasciavano i polpastrelli con pelli animali.

l.barocco

© riproduzione riservata