Mercoledì 05 Gennaio 2011

Cantù Asnago, in stazione
spazio per le associazioni

CANTU' Il nuovo parcheggio a disposizione dei pendolari che potrebbe diventare realtà. E poi la sala d'aspetto che non smobiliterà completamente e persino l'utilizzo dell'immobile come sede per associazioni o gruppi. Sono le novità in vista per la stazione di Cantù Asnago, annunciate nell'incontro che l'assessore Simone Molteni ha avuto con i rappresentati di Rfi, Rete ferroviaria italiana. Sul piatto, l'ipotesi di concedere al Comune l'utilizzo dell'ex scalo merci come parcheggio. La possibilità, dice Molteni, c'è, anche perché lo spiazzo verrebbe riqualificato dall'amministrazione comunale, tenendo conto delle prescrizioni in materia di sicurezza.
Sul futuro della stazione «Mi è stato garantito – afferma Molteni – che la stazione di Cantù-Cermenate, di fatto, dipenderà da quella di Greco Pirelli. La sala d'attesa resterà aperta e anche i monitor continueranno a funzionare. Inoltre abbiamo fatto presente la questione del distributore rotto, per provvedere alla riparazione o alla sostituzione».
Con una certa sorpresa, poi, è arrivata anche un'ulteriore proposta. Ovvero quella di concedere l'immobile della stazione, dato che non sarà più utilizzato da nessuno, per scopi pubblici. «La stazione verrà dismessa così potrebbe essere concessa ad associazioni o gruppi che vogliano avere la propria sede nello stabile». Il che permetterebbe di evitare il completo abbandono della stessa.

m.butti

© riproduzione riservata