Domenica 30 Gennaio 2011

Smog: a Milano multe
e nuove limitazioni

MILANO Reduci dalla domenica a piedi, per molti un flop, da lunedì i milanesi e coloro che si recano nel capoluogo lombardo dovranno far fronte ai nuovi divieti alla circolazione previsti dalla fase due del piano per l'emergenza smog, anche se l'annunciato lunedì nero sarà stemperato dalla disponibilità del Comune a riconoscere deroghe e permessi. Scoccato il 18° giorno consecutivo con polveri sottili oltre la soglia d'allarme, le strade del centro saranno chiuse ai veicoli che normalmente dovrebbero pagare il ticket antismog. Il provvedimento colpisce 13.200 vetture, il 18% di quelle che di solito varcano l'area Ecopass.
Palazzo Marino ha già concesso uno speciale permesso ai furgoni diesel euro 4 che trasportano merci deperibili e a tutte le categorie professionali che già ieri hanno goduto della deroga per la domenica a piedi. «Nei primi giorni dei nuovi divieti - ha assicurato il vicesindaco Riccardo De Corato - i vigili impegnati nei controlli saranno un pò tolleranti. Per chi vuole ulteriori deroghe siamo pronti a valutare le richieste che saranno eventualmente rilasciate dal comando dei vigili».
Le trasgressioni al nuovo blocco saranno punite con una multa da 155 euro ma non saranno sanzionate attraverso le telecamere di Ecopass, visto che saranno i vigili al presidio dei varchi ad accertarle.
Domenica comunque, Milano (come Torino) si è fermata per lo smog e a rendere ancor più uggiosa la prima domenica a piedi del 2011 ci hanno pensato anche le piogge e persino deboli nevicate.
Fin dalle 8 il capoluogo lombardo ha bandito le auto dalle proprie strade, immergendo la città in un'atmosfera di insolito torpore con le strade pressochè deserte.  A fare le spese delle 8 ore di stop decretate a Milano sono stati 502 automobilisti che hanno pagato con una multa da 155 euro l'irresistibile voglia di non staccarsi dal volante.

f.angelini

© riproduzione riservata

Tags