Martedì 01 Febbraio 2011

Cantù, sosta notturna in piazza
Le multe tramite le telecamere

CANTU' In piazza Garibaldi già piovono multe. Le telecamere del sistema di videosorveglianza sono in grado di leggere le targhe dei veicoli in sosta vietata. Per il municipio, la multa vale anche così. Contravvenzione quindi garantita per diverse auto che, domenica sera, tra la mezzanotte e le tre, erano parcheggiate al centro della piazza. Anche in mezzo all'isola pedonale, dove dopo la riqualificazione nemmeno si dovrebbe entrare. E invece, la tentazione di usare la piazza come quando, qualche anno fa, c'era il parcheggio sotto i pini marittimi. L'assessore alla sicurezza Andrea Lapenna, anche per le prossime serate nel salotto cittadino – in particolare, nel fine settimana – non perdonerà i veicoli in divieto di sosta.
Gli estremi delle auto si prenderanno in formato video, con l'infrazione vista in differita dai terminali della polizia locale, al comando di via Vittorio Veneto: basta una «zoomata», per vedere le cifre in primo piano. Ma non mancherà nemmeno il più tradizionale blocchetto in dotazione agli agenti, pronti a intervenire sul posto con visite a sorpresa. Lo scenario, a chi è di passaggio, è noto. «Sembra un autosalone», il paragone di un reduce dalla pizza in compagnia della domenica sera. Sbucato da via Matteotti, si è ritrovato improvvisamente la piazza trasformata in parcheggio. Colpo d'occhio da decine di auto, a partire dalla seconda serata. Succede grossomodo dal venerdì alla domenica – parrebbe, il giorno di punta – quando i veicoli si impossessano della zona centrale della piazza. I ragazzi chiudono la portiera e si dirigono verso bar e locali. Non è la prima volta che capita. Ma, adesso, l'assessore Lapenna è pronto a far fruttare il parcheggio «abusivo» come una specie di salvadanaio comunale.
«Basta, è un comportamento su cui non passeremo sopra – annuncia l'assessore – l'anno scorso avevamo già dato una sessantina di multe, grazie anche alle telecamere. Per domenica, i filmati parlano da soli».

r.foglia

© riproduzione riservata