Mercoledì 02 Febbraio 2011

Tentato omicidio a Mariano
Accoltella l'amico e si costituisce

MARIANO COMENSE Avevano litigato nell'appartamento che condividono. Poi, però, è spuntato anche un coltello. E la pugnalata alle spalle.
Dramma nella tarda serata di martedì all'interno della Helleborus di via Battisti, una comunità di recupero psichiatrico che offre assistenza, tramite degli alloggi convenzionati, anche agli ex pazienti della struttura. E proprio in uno di questi appartamenti è nata una lite per futili motivi tra due ospiti, un 25enne e un 48enne originario della provincia di Sassari, ma in realtà domiciliato proprio in via Battisti. In un primo momento, il diverbio sembrava essersi concluso quando il giovane era andato, con notevole rabbia in corpo, nella sua stanza. Dopo alcuni minuti, però, il venticinquenne è uscito dalla camera, è tornato in cucina, ha preso un coltello e ha colpito una sola volta il suo coinquilino alla schiena. Poi ha riposto il coltello ed è uscito di casa. Dopo essere salito sulla sua auto, il giovane ha percorso qualche chilometro fino a raggiungere la caserma dei carabinieri di Cantù, in via Manzoni, dove si è costituito, ammettendo di aver colpito il coinquilino alle spalle.
Il ferito, nel frattempo, era stato portato all'ospedale di Cantù, dove è ricoverato in prognosi riservata: non sarebbe comunque in pericolo di vita.

r.foglia

© riproduzione riservata