Lunedì 14 Febbraio 2011

Cantù, la "nuova" biblioteca
con servizi all'avanguardia

CANTU' I fumetti dell'Uomo Ragno affiancati ai saggi di Umberto Eco. E, per conquistare, i lettori più «pop», anche ricette di cucina, imprese sportive, il jazz delle origini. In totale, 8mila libri, ora inscaffalati a vista, tra le aule studio e il bancone, davanti alle pareti colorate. Con una chicca: dal locale per consultare le riviste, lo scorcio sul magazzino dei volumi, inedito. Cambia aspetto, la biblioteca «Ugo Bernasconi» di piazza Marconi. Taglio giovane e trendy, per accattivarsi qualsiasi lettore e aumentare il numero di prestiti. Testi e ipertesti. Con tre computer nuovi per navigare gratis in Internet.
Domenica pomeriggio, l'inaugurazione della ristrutturata biblioteca. Taglio del nastro dopo le 16, sulle note della sinfonia numero 3 di Brahms, pompata da due casse piazzate nel cortiletto d'ingresso. Un centinaio di persone presenti: in gran parte, famiglie accorse con i bimbi, per i laboratori gratuiti. Un bruco e una farfalla – animatrici, agli occhi dei grandicelli – a fare da balia per un'oretta, con una serie di letture. «Mettere in rete i sistemi della cultura», lo slogan pronunciato al microfono dal sindaco Tiziana Sala, presente insieme ai dipendenti del comune e all'assessore ai lavori pubblici Umberto Cappelletti. Due cifre indicative: oltre agli 80mila euro per l'arredo – fornito dalla Abaco di Desio, gli stessi della Salaborsa, la biblioteca civica multimediale di Bologna – ci sono da aggiungere almeno altri 70mila euro per il nuovo parquet, la toilette, le imbiancature e altri lavori.

r.foglia

© riproduzione riservata