Martedì 15 Febbraio 2011

Delitto di Valbrona, 30 anni
al padre. Il figlio assolto

VALBRONA - E' stato condannato a 30 anni di reclusione per omicidio volontario Carlo D'Elia, 58 anni, di Valbrona che un anno fa uccise Antonio Correnti, artigiano di 63 anni, per questioni di natura economica. Il giudice ha riconosciuto le attenuanti generiche equivalenti sulle aggravanti contestate, tra cui la premeditazione, cosi' che l'imputato ha evitato l'ergastolo, chiesto dal pm Massimo Astori. Il giudice ha assolto dal concorso in omicidio il figlio ventenne dell'imputato, Emiliano, che e' stato condannato a 11 mesi per la detenzione e l'occultamento dell'arma del delitto. Per lui il pm aveva chiesto dieci anni. Dopo la lettura del dispostivo, il ragazzo, che ha gia' scontato la pena, e' stato liberato.

(APPROFONDIMENTI E COMMENTI SU "LA PROVINCIA" IN EDICOLA IL 16 FEBBRAIO 2011)

f.angelini

© riproduzione riservata