Domenica 20 Febbraio 2011

Cantù, decine di multe
per divieto di sosta

CANTU' Lotta senza sosta. O meglio lotta alla sosta, quella vietata, nel salotto cittadino, che venerdì notte ha portato gli agenti della polizia locale a staccare 15 multe. E nelle ultime ore, nel famigerato sabato sera, s'è fatto il bis con i controlli in piazza Garibaldi. Che hanno scoperto decine di veicoli sui lastroni dell'Adamello. «Vogliamo riuscire a debellare il fenomeno – afferma l'assessore alla sicurezza Andrea Lapenna – che sta provocando lamentele generalizzate tra i cittadini, comprese quelle del sindaco. Per questo andiamo avanti con i controlli».
Di lamentele, sempre in materia di sosta, ne sono arrivate anche da via Andina. In particolare dal preside del liceo artistico Melotti – l'ex scuola d'arte – Francesco Cappelletti, dopo che il passaggio degli agenti ha lasciato dietro di sé diverse contravvenzioni alle automobili dei docenti parcheggiate fuori dagli spazi delimitati. «E' impensabile che si venga multati per essere venuti al lavoro – lamenta il dirigente scolastico – Periodicamente i vigili arrivano qui fuori e multano le auto che non rientrino dei posti segnati, anche se di fatto non sono di nessun intralcio. Ci sono insegnanti che ne hanno collezionate già quattro o cinque in un anno». «Gli agenti agiscono attenendosi al codice della strada - risponde l'assessore Lapenna - e un divieto di sosta non può essere tollerato, tanto più se ostruisce la circolazione. Né è pensabile di riservare posteggi per una categoria di lavoratori, un privilegio che a questo punto potrebbero richiedere anche tutti gli altri».

m.butti

© riproduzione riservata