Domenica 20 Febbraio 2011

Il matrimonio
diventa eco-chic

Quando sostenibilità ambientale e consumo responsabile si fanno largo nel giorno delle nozze, il matrimonio si tinge di verde e diventa eco chic. La tendenza, nata negli Stati Uniti e già diffusa anche in Italia, sbarca ora a Bergamo e sarà illustrata fino domenica 20 febbraio a Villa Frizzoni, a Torre de' Roveri. Dalle partecipazioni alle bomboniere, dall'allestimento alla fotografia, tutto è all'insegna dell'ecofriendly: «Il messaggio che vogliamo trasmettere è che si può fare un matrimonio sostenibile, senza perdere in eleganza – spiega il ristoratore Vittorio Pagano –. Ciascuno di noi già si ispira nel proprio settore al concetto di sostenibilità. L'intento comune è quello di creare una coscienza ecologica, sensibilizzando sul tema».

La location del banchetto sarà allora vicina al luogo della cerimonia, il menu a chilometri zero, con prodotti biologici e stagionali e per l'allestimento si prediligeranno materiali naturali: «Sono molte le combinazioni possibili – prosegue Pagano, titolare del servizio catering Pinzimonio Banqueting –. Si può pensare ad un allestimento in legno piuttosto che in plastica, a un'apparecchiatura con tovagliato grezzo, a monoporzioni in bambù e foglie di banano utilizzate come sottopiatti».

In questo weekend sono previste degustazioni legati al filone eco chic e altre più tradizionali, per accontentare tutti i gusti. Per fiori e bomboniere «la scelta ricade su fiori stagionali e provenienti da zone limitrofe – spiega Claudia Tinor Centi, titolare di Hanami – in modo da restringere il più possibile la filiera. Non serve andare lontano per ottenere ottimi risultati estetici. Lo stile eco chic è semplice, ma raffinato. Nasce da una combinazione di elementi decorativi in cui prevalgono le forme pulite come le sfere e il colore bianco». Gli sposi potranno poi sbizzarrirsi nella scelta delle bomboniere, per lo più fatte a mano e con materiali naturali come stoffa o legno: dai sacchettini di seta contenenti fiori freschi, alle minidegustazioni di mieli, ai bulbi e piccole piante da trapiantare. Le partecipazioni sono piccoli capolavori in carta riciclata e dipinti a mano.

Anche l'album di nozze, ricordo imprescindibile della memorabile giornata, risponde a criteri ecologici, «con – spiega il fotografo Devid Rotasperti – copertina in ecopelle e carta riciclata o fatta a mano». Proposte sostenibili anche per il tanto atteso viaggio di nozze: «Proponiamo agli sposi mete tradizionali come Maldive o Seychelles, selezionando però compagnie aeree attente alla riduzione delle emissioni e hotel a cinque stelle ma a impatto zero» spiega Ramona Roncalli, dell'omonima agenzia viaggi.

Ma quanto può costare un matrimonio eco chic? «In questo caso "eco" è anche sinonimo di economico, soprattutto grazie agli sconti illustrati nei coupon che sono stati distribuiti alla Fiera degli Sposi, ma che diffonderemo anche questo weekend a Torre de' Roveri, in cui abbiamo voluto ricreare una sorta di fiera in miniatura» spiega Pagano. Agli sposi che coroneranno il loro sogno d'amore tra il 2011 e il 2012 sono infatti riservati sconti in ogni settore, dei quali sarà possibile usufruire anche separatamente. E chi deciderà di convolare a nozze dalla domenica al giovedì avrà in omaggio Villa Frizzoni per il banchetto. L'appuntamento, di cui è partner il Borgo di Villa Astori, che parteciperà all'evento, è dalle ore 10 alle ore 19 presso Villa Frizzoni. L'ingresso è libero.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata