Mercoledì 23 Febbraio 2011

Apre il bar e tre banditi
la minacciano e rapinano

MOZZATE Tre uomini armati di coltello che, all'apertura del bar, l'hanno minacciata e rapinata. Questo quanto la titolare del locale Millenium, in via Rosselli, ha denunciato ai carabinieri della caserma di Mozzate: i militari, con i carabinieri della compagnia di Cantù, hanno iniziato le indagini per cercare di risalire agli autori del colpo.
Le 7 del mattino è un orario decisamente inusuale per un assalto di questo genere: i tre uomini, con il volto coperto da passamontagna, hanno minacciato con un coltello la titolare al momento dell'apertura del Millenium. Nella sua denuncia ai carabinieri, la donna ha aggiunto che una volta all'interno del locale, i banditi si sono anche dati da fare: hanno svuotato i soldi che si trovavano nei videopoker e si sono impossessati anche del denaro contante, mille euro, che la titolare stava per versare nel registratore di cassa.
Per coprirsi la fuga e rendere più difficoltose le indagini, i banditi hanno anche strappato la telecamera a circuito chiuso che si trova nel locale. Al Millenium si sono poi diretti i carabinieri di Mozzate che hanno effettuato il sopralluogo alla ricerca di eventuali tracce lasciate dai banditi: un colpo messo a segno con dinamica degna di un assalto in banca.
Anche se gli elementi a disposizione degli inquirenti non sembrano essere molti (i banditi, oltre ad avere il volto coperto da passamontagna, hanno pure eliminato la telecamera a circuito interno) proseguiranno nei prossimi giorni per dare un nome e un volto agli autori dell'assalto.
I carabinieri della compagnia di Cantù, in stretta collaborazione con quelli della compagnia di Como, sono al lavoro anche per cercare di risolvere il giallo dei Caterpillar e degli altri mezzi da lavoro bruciati la settimana scorsa ad Appiano Gentile e Olgiate Comasco di proprietà della ditta Comedil. Gesti dolosi all'interno dei cantieri dell'azienda olgiatese con danni che sono stati quantificati in oltre 200mila euro.

f.angelini

© riproduzione riservata