Sabato 26 Febbraio 2011

Senna, tragico malore
Muore in casa a 23 anni

SENNA COMASCO Per tutti è stato il ragazzo perfetto della porta accanto. Sempre sorridente, sereno, educato, bravo a scuola. Serio ma anche socievole, pieno di amici. Martino Dezi, ex studente del liceo Fermi di Cantù, è morto a 23 anni, alla vigilia di uno dei suoi ultimi esami in ingegneria edile e architettura. Gli appunti ancora sulla scrivania, il desiderio di trasferirsi a lavorare a Berlino, dopo la laurea. Progetti spezzati da un malore improvviso, probabilmente un infarto.
Giovedì mattina è stato papà Franco, rientrato in casa alle dieci del mattino, a trovarlo a terra in salotto. Inutili i soccorsi prestati dai sanitari nell'appartamento in viale Unità d'Italia, a Navedano. Martino, figlio unico, era tornato a vivere da poco con i genitori, dopo un'esperienza di studio di un anno alla Technische Universität di Monaco. Sarà l'autopsia, disposta secondo prassi, a stabilire con esattezza le cause di una morte difficilissima da accettare. "La sera prima, aveva visto Inter-Bayern - ricorda la mamma Ursula, di origine polacca - Tifava per tutte e due le squadre. Si era messo a fare i cori in tedesco. Era contento, come sempre. Felice, rilassato. Pensava in grande. Voleva andare a vivere a Berlino, lavorare lì. Per stare vicino a lui, ci saremmo trasferiti anche noi".

m.butti

© riproduzione riservata