Venerdì 04 Marzo 2011

La B&B torna tutta Comasca
I Busnelli se la riperendono

Novedrate Uno dei patrimoni del legno arredo del Comasco, la B&B Italia, torna ad essere gestito interamente dalla famiglia Busnelli, con Giorgio presidente ed Emanuele amministratore delegato. Una scelta legata al momento difficile ed ai rischi collegati alla collocazione dell'azienda sul mercato borsistico. Dopo il boom dell'azionariato ora si rifuggono i suoi rischi e la dimensione per contrastare la crisi.
I discendenti di Pietro Antonio Busnelli, fondatore dell'azienda nata a Novedrate nel 1966, hanno riacquistato il 51,4% della società dal private equity Opera, salendo così al 98,5%. Il fondo entrato nel capitale dell'azienda nel 2003 per attuare un processo di rinnovamento e internazionalizzazione esce ora di scena e si porta con sé un ritorno di due volte e mezzo l'investimento fatto, con una cessione che porta il valore complessivo della società ad essere superiore anche al fatturato 2010, pari a 156 milioni di euro.
B&B dal 1966 ha svolto un importante lavoro di qualifica connotandosi come una delle principali realtà del design a livello nazionale e della qualità e tecnologia legata al mobile.
Un rientro, quello dei Busnelli, per dare una guida sicura alla realtà: «Durante la partnership con il fondo, io e mio fratello Emanuele abbiamo sempre mantenuto la gestione operativa di B&B Italia - spiega Giorgio Busnelli -. L'idea iniziale era di approdare alla quotazione in borsa, ma le condizione economiche e l'incertezza dei mercati ci hanno portato ad accantonare questo progetto. Ora, attraverso questa operazione noi riprendiamo il controllo totale della società, in un momento che mostra nel nostro comparto segnali di ripresa, maggiormente nella fascia alta in cui noi operiamo.

e.conca

© riproduzione riservata