Lunedì 07 Marzo 2011

Cermenate: sfilata maggiorenne
ma a vincere è "L'orto" dell'asilo

CERMENATE Vanno piano, le lumachine. Ma stavolta sono arrivate lontano, fin sul gradino più alto del podio della diciottesima edizione del carnevale cermenatese, vinta domenica dal carro dell'Asilo Garibaldi dal titolo «L'orto delle meraviglie». Seconda piazza per la parrocchia di Asnago e il suo Shrek 4 e terza per l'oratorio di Cermenate, gli organizzatori, con Super Mario Bros. Vera vincitrice, la manifestazione che ha richiamato per le vie del paese migliaia di persone, confermando ancora una volta di essere cresciuta fino a diventare appuntamento di tutto rispetto nel panorama provinciale. Quest'anno Cermenate è entrato ufficialmente a far parte del Festival dei carnevali, cui ha dato vita con Olgiate Comasco e Lurate Caccivio, e i suoi carri avranno sabato ulteriore ribalta nonostante sul carnevale di rito romano sia calato il sipario: il gruppo dell'orario andrà infatti in corteo a Misinto, mentre quello di Asnago si esibirà nel gran finale della kermesse di Cantù. Programma ricco, quello offerto ieri, con 14 tra carri e gruppi mascherati in arrivo dai Comuni vicini. E un pubblico di tutto rispetto, complice la splendida giornata di sole. A premiare i vincitori, come da prassi - oltre al sindaco Mauro Roncoroni - chi negli ultimi tre giorni ha regnato sul paese trasformato nel contado dl Seprio, re Balun e regina Baleta, che venerdì sera avevano aperto ufficialmente la rassegna con l'avvio della Sagra dei pizzoccheri valtellinesi sotto il tendone di via De Gasperi. Che quest'anno ha visto anche una sorta di gemellaggio con il carnevale di Abbadia Lariana, ovvero la nuova parrocchia di don Vittorio Bianchi, vero motore della manifestazione in questi anni, che si é fatto accompagnare da regina Breva e re Tivan. E poi l'investitura dei nuovi dignitari del carnevale, i volontari che si siano distinti per l'impegno nella sua organizzazione, per il 2011 Giorgio Parenti, Ernesto Gessaga, Italia Fardella, Maria Rosa Dubini e Antonella Baccarin. La giuria, dopo lungo conciliabolo, ha assegnato la vittoria al carro realizzato dai genitori dell'Asilo Garibaldi e dedicato all'orto. Molto suggestiva soprattutto la scenografia, con decine e decine di comparse vestite da lumache danzanti - bambini e insegnanti - e verdure sgambettanti. Compresi il vicesindaco Federica Bernardi nei panni di una carota e l'assessore Federico Costa in quelli di fattore. Al secondo posto la parrocchia di Asnago, che ha dedicato la propria opera al cartone animato di Shrek, senza dimenticare la compagna Fiona e i personaggi del film. Terzo l'oratorio Pier Giorgio Frassati che ha invece puntato sul videogioco Super Mario Bros, e a Olgiate era riuscito a guadagnarsi la prima piazza.

l.barocco

© riproduzione riservata