Martedì 08 Marzo 2011

Inverigo, amianto nelle scuole
Oltre 500 firme dei genitori

INVERIGO Oltre cinquecento firme raccolte tra mamme e papà preoccupati per la salute dei propri figli e in particolare per la presenza a scuola di un compagno di banco inquietante, l'amianto. Obiettivo, vederlo rimosso quanto prima dagli edifici scolastici del paese. A promuovere la petizione, i membri del Coordinamento genitori nato a sostegno della scuola a tempo pieno di Inverigo, che hanno promosso questa iniziativa per chiedere che vengano realizzati quanto prima interventi di bonifica. Iniziativa, sottolinea il coordinamento in una nota, voluta per «sollecitare per l'ennesima volta l'amministrazione comunale che, nonostante le ripetute promesse di intervento, finora non ha fatto alcun lavoro». In tutto sono già state raccolte 562 firme in calce alla petizione che ha come oggetto la richiesta di rimozione di pavimenti contenenti amianto – il vinil amianto, il linoleum delle mattonelle - che si trovano alla scuola materna di Villa Romanò e alle elementari di Cremnago e Inverigo, oltre a quella della copertura, sempre in amianto, del tetto della palestra della scuola media Filippo Meda. Interventi, sottolineano «necessari per tutelare la salute degli alunni, del personale scolastico e di tutte le persone che frequentano tali strutture anche saltuariamente». Preoccupazione, assicura l'assessore ai Lavori pubblici Francesco Vincenzi, che la stessa amministrazione condivide: «Non vogliamo certo sminuire le legittime richieste di sicurezza dei genitori, che rispettiamo, e anzi siamo noi i primi a voler garantire e tutelare la salute dei bambini. Infatti siamo a conoscenza di questa situazione e abbiamo fatto eseguire le necessarie analisi, che hanno garantito che non ci sono assolutamente pericoli o rischi per gli studenti». Perché né il pavimento né il tetto al momento sarebbero danneggiati o si starebbero sfaldando. I genitori, però, vogliono che quelle sostanze nocive, anche se oggi non rappresentano una minaccia immediata, vengano eliminate: «La bonifica del tetto della palestra – prosegue – è già stata inserita nel programma triennale delle opere pubbliche».

r.foglia

© riproduzione riservata