Martedì 08 Marzo 2011

Albese, va abbattuto
il portico della chiesa

ALBESE CON CASSANO «Carissimi parrocchiani, mi rincresce dovervi informare che il protiro realizzato in occasione del mio arrivo in parrocchia deve essere rimosso. Purtroppo è arrivato dalla curia l'ordine di rimuoverlo». Con questo breve comunicato sul bollettino della parrocchia di Santa Margherita, il parroco, don Pierantonio Larmi, ha annunciato la prossima rimozione dell'opera, un portico in legno su colonne, costruito nel 2009. Decisione destinata a provocare divisioni, perchè il portico non dà fastidio alla circolazione delle auto, né il comune ha espresso parere negativo.
La rimozione è dovuta al fatto che si tratta di un'opera temporanea. "Le leggi vanno rispettate, scrive il parroco, tanto più da noi cristiani che dobbiamo essere d'esempio per tutti». Raffaele Beretta, responsabile del progetto realizzato con venti artisti, si dice amareggiato ma pare rassegnato: "Si tratta pur sempre di un'architettura effimera e come tale destinata a scomparire, se la curia ha deciso così. La speranza, adesso, è di ricollocarla in un'altra zona del paese, magari per creare una piccola chiesetta. Credo che sarebbe interessante se arrivasse una proposta in questo senso". Beretta indica però un'altra opera che, a suo dire, sarebbe da rimuovere: «Sopra la porta della parrocchiale negli anni Cinquanta è stato collocato un timpano in granito che nulla c'entra con il resto della chiesa. Forse, bisognerebbe pensare a rimuovere anche quello».

m.butti

© riproduzione riservata