Venerdì 11 Marzo 2011

Le donne che fanno l'impresa
si meritano un premio

La creatività è tutta al femminile. Sono state premiate ieri nella Sala Bianca del teatro Sociale di Como le imprenditrici dell'anno. L'iniziativa rientra in un sistema di promozione della donna promosso dal Comitato per la promozione dell'imprenditoria femminile in collaborazione con l'azienda speciale della Camera di Commercio di Como, Sviluppo Impresa e lo stesso Ente di Via Parini Un punto di partenza per rilanciare un'idea, per molte finita nel cassetto.

Nella categoria “Imprese” al primo posto il progetto “Women in wedding” di Alessandra Cavaliere e Marta Bellu di Albavilla a cui è andato il premio di 4mila euro. Seconda “Clicexpo Network Exhibition” di Nicoletta Fattobene di Cantù che si è aggiudicata 2.500 euro. Terza “Una casa molto personale” di Anna Lomazzi di Fino Mornasco a cui sono andati 1.000 euro.Nella categoria “Aspiranti imprenditrici” “Babyguide” di Raffaella Scasso, “Family Center” di Giovanna Milena Galasso e “Moku” di Giulia Montagna. Premio speciale “Marchio d'Impresa” a Family Center e Premio Speciale in memoria di “Adriana Carcano” a Design Sharing di Monica Sampietro.
Versatili, intraprendenti e determinate a fare impresa: sono sempre più numerose le donne protagoniste nell'economia comasca. Tra ditte individuali e società a prevalenza femminile, le attività "a guida rosa" che operano nella provincia di Como sono oltre 9mila, pari al 2,5% del totale lombardo; un dato ancora in crescita, tanto che nel 2009 le posizioni non andavano oltre alle 8.831 unità. Un esercito di imprenditrici in aumento del 2,5% rispetto al 2009, in controtendenza rispetto alle imprese maschili che, nello stesso periodo, si sono fermate allo 0,1%.

e.conca

© riproduzione riservata

Tags