Sabato 12 Marzo 2011

Erba, nella Valle Bova
seimila abeti di troppo

ERBA Uno studio della Riserva porterà all'eliminazione di circa seimila abeti rossi nella valle Bova. Si vuole coinvolgere anche i proprietari dei terreni per avviare il processo di riduzione di questa conifera, che è stata piantata a metà del ‘900 ma non è tipica dei boschi erbesi e come tutte le specie non originali sta causando dei problemi alla sopravvivenza della vegetazione tradizionale, danneggiando soprattutto il sottobosco.“L'intervento di disboscamento dell'abete servirà a rinaturalizzare il soprassuolo - spiega Gianfranco Gregorini, dottore in scienze forestali- e sarà effettuato in modo graduale. La zona in cui si concentra maggiormente è a monte della località Zoccolo, fino alla capanna Mara. Si tratta di un'area di 20 ettari, non tutti accorpati, per un totale di circa sei mila alberi. Viceversa nella Riserva è da salvaguardare la presenza dei faggeti e dei castagneti da frutto, ma anche intervenire per evitare il collasso strutturale di alcuni boschi, tra cui è presente anche la robinia.” Un intervento simile di disboscamento per la salvaguardia della biodiversità è già stato effettuato nella foresta dei Corni di Canzo dall'Ersaf

m.butti

© riproduzione riservata