Mercoledì 16 Marzo 2011

Cantù, chiuso il centro estetico
Ma le clienti hanno già pagato

CANTU' - Le clienti che avevano pagato in anticipo i pacchetti per i trattamenti corpo o viso, si sono ritrovate con un palmo di naso. Il centro estetico di Piazza Garibaldi, alloggiato al terzo piano del palazzo della Nuova Permanente, ha aperto la procedura di fallimento. Da qualche giorno le estetiste non lavorano. Intanto, c'è chi lamenta centinaia di euro di servizi pagati in anticipo, secondo una prassi in voga nel settore. Che sarebbe procedura esclusiva, come si mormora nell'ambiente beauty and wellness, per il centro di piazza Garibaldi. E sulla quantità, si fa in fretta ad alzare il conto dei debiti in migliaia di euro. Probabile che i clienti dovranno passare attraverso il curatore fallimentare, per sperare di essere rimborsati. O ritornare nel centro soltanto dopo che l'iter, nel caso, avrà confermato al posto di prima la squadra di estetiste.
Da venerdì, chi è salito in ascensore per dirigersi alla "In Forma", come pubblicizza l'insegna nell'atrio - sul citofono, il nome dell'azienda è Pluriestetic srl - si è trovato di fronte a un cartello, affisso sulla porta d'ingresso. «Si comunica che la società è stata messa in liquidazione - l'avviso - e pertanto è sospesa ogni attività. Seguiranno comunicazioni. La direzione».
Uno smacco, per chi aveva pagato i trattamenti prima di sottoporsi alla serie di appuntamenti. E si è ritrovato di fronte alla liquidazione, senza riavere il denaro versato in precedenza. Che qualcuno si sia lamentato, alla Pluriestetic se lo aspettavano. «Certo, c'era chi aveva pagato in anticipo - conferma Alessandra Garbagnati, il direttore del centro - la società è stata messa in liquidazione. Ho contattato tutte le clienti per darne comunicazione. Stiamo aspettando tutti gli sviluppi del procedimento. Se con la nuova proprietà dovessimo ritornare in pista, i nostri clienti potranno tornare qui per i trattamenti già pagati in anticipo. Per noi, l'ultimo giorno è stato venerdì». Impossibile saperne di più, a chiedere al direttore del centro. La Garbagnati si rifiuta di dire quante persone abbiano perso il posto, quante siano le clienti da saldare, a quanto ammonta il totale dei debiti, e persino semplicemente chi sia il liquidatore fallimentare.
A leggere il profilo pubblicato dalla stessa azienda su Internet, sembra proprio che cali il sipario su un'attività di lungo corso del centro di Cantù. «I centri benessere "In Forma" sono nati nel 1997 - si legge - propongono una varietà unica di servizi e trattamenti personalizzati». Con la vendita dei pacchetti di appuntamenti, si va dalle centinaia alle migliaia di euro a seconda delle richieste. Non è l'ultimo centro estetico a chiudere nella zona centralissima della città. Solo poche settimane fa, era scesa la saracinesca su un'altra attività simile, in piazza Volontari della Libertà.

f.cavagna

© riproduzione riservata