Martedì 22 Marzo 2011

Le candele per pregare
si accendono in internet

CAGLIO La candela si accende sul web e la lampada ad olio in chiesa si fa ardere da casa. La parrocchia insomma si modernizza e ora le preghiere si scrivono in internet e la candela si accende sul sito. Una candela in formato gif, una piccola animazione, che brucia eternamente e neppure si scioglie, ma resta vivida con la sua luce sempre presente. 
Sul sito della Comunità pastorale Madonna di Campoè, che riunisce i paesi di Caglio, Rezzago e Sormano, si può accendere una candela virtuale con pochi clic.
In uno spazio apposito del sito www.madonnadicampoe.it ci sono le intenzioni di preghiera. Chiunque può inserire il suo nome e il motivo della preghiera: un parente malato, la ricerca di un amore, l'operazione della madre, persino il problema con la cocaina del proprio ragazzo. Si scrive la richiesta di aiuto e s'invia, dall'altra parte viene valutato se il testo non è offensivo ed a quel punto viene pubblicato sul sito ed in contemporanea si accende una candela virtuale sempre sulla pagina web.
Se si vuole essere meno virtuali, il sito offre anche la possibilità di accendere una lampada ad olio nel santuario della Madonna di Campoè. «Per far ardere un giorno le lampade occorre un'offerta di dieci euro che viene utilizzata per l'acquisto dell'olio e per il mantenimento del santuario – spiega il sito che fornisce anche il codice bancario della parrocchia per poter effettuare il versamento -. E' possibile anche indicare un giorno preciso in cui potere accendere le lampade». Le intenzioni di preghiera sul sito della comunità Madonna di Campoè sono una ventina e davvero alcune decisamente toccanti. Scrive per esempio una ragazza: «Madonnina aiuta il ragazzo che amo, ha dei problemi di droga... Aiutaci a vivere un futuro pieno d'amore ad avere una famiglia».
Una donna invece scrive: «Mamma celeste ti chiedo di vegliare su mia figlia, falle capire che per il bene dei suoi bambini deve portare avanti una famiglia unita».Un figlio prega per la mamma: «Madonna affido sotto la tua protezione la mia mamma che oggi e stata operata. Donale la forza di superare questo momento».

f.angelini

© riproduzione riservata