Domenica 17 Aprile 2011

Maxi antenna di Brunate
Inchiesta chiusa, un indagato

BRUNATE Abuso edilizio e ambientale. Sono questi i reati contestati al canturino Carlo Ballabio, il legale rappresentante di Radio Kappa International, l'uomo che aveva chiesto di poter realizzare una maxi-antenna alta due volte il Faro voltiano tra Garzola e Brunate. La procura di Como ha chiuso l'inchiesta sul traliccio, osteggiato dalla popolazione e quindi sequestrato dalla magistratura stessa, e ha notificato allo stesso Ballabio l'avviso di chiusura indagini, preludio di una possibile richiesta di rinvio a giudizio. Il rappresentante di Radio Kappa International è l'unico indagato nel fascicolo del pubblico ministero Simone Pizzotti. A lui il magistrato contesta il reato di abuso edilizio e violazione delle norme paesaggistiche per aver cominciato i lavori di realizzazione dell'antenna, che nelle previsioni doveva essere alta sessanta metri, a dispetto di una norma regionale che sostanzialmente sottopone a vincolo ambientale tutta quell'area.

m.butti

© riproduzione riservata