Lunedì 06 Giugno 2011

Uggiate: in due settimane
terza auto bruciata

UGGIATE TREVANO Ancora un'altra auto incendiata: è la terza in quindici giorni in paese. Dopo i due precedenti episodi avvenuti entrambi ai danni delle vetture  di proprietà del materassaio Giordano Fogliazza, con negozio in via Roma, nella notte tra sabato e domenica si è verificato un tentativo di incendio avvenuto in via San Giovanni Bosco. Per fortuna questa volta si è trattato di principio d'incendio grazie alla prontezza dei proprietari che, sentito il rumore del lancio di una bottiglia incendiaria, si sono immediatamente alzati e hanno domato le fiamme che stavano avvolgendo un'Alfa 147 di proprietà di Luca Callegari di Faloppio. Temendo di non riuscire a fermare il rogo, i proprietari hanno allertato i vigili del fuoco che sono giunti sul posto quando il grosso del lavoro era già stato fatto e così si sono adoperati per mettere in sicurezza la vettura. Il proprietario ha sporto denuncia ai carabinieri di Faloppio e ha dichiarato di non aver mai ricevuto minacce. Come dicevamo il mistero delle macchine bruciate, a Uggiate Trevano, continua a infittirsi sempre di più. A questo punto tutti e tre gli episodi porterebbero alla pista di natura dolosa anche se il primo rogo, avvenuto nella notte tra venerdì 20 e sabato 21 maggio, che ha interessato un Volkswagen Maggiolone, andato distrutto, è stato archiviato come accidentale, causato da un corto circuito. Il secondo incendio, sempre nell'area di parcheggio della proprietà del laboratorio di Giordano Fogliazza, si è verificato nella notte fra martedì 24 e mercoledì 25  alle 2,30. Questa volta la vettura, una Suzuki Sx4, si trovava più all'interno, nel parcheggio sotto l'abitazione dove dormiva il proprietario Giordano Fogliazza. Ed è stata la sua prontezza e l'immediato intervento a evitare che le fiamme, che stavano già avvolgendo il mezzo, provocassero danni ancora più ingenti.

f.angelini

© riproduzione riservata