Lunedì 27 Giugno 2011

Mercato, parla Tesoro
Sarà un Como giovane

 Parla Antonio Tesoro. Il rampollo della famiglia Tesoro, ex proprietaria (il padre Savino, nello specifico) della Pro Patria: ha l'hobby del calciomercato, dice lui, e lavora nell'azienda di cosmetici del padre. Antonio, ventinove anni, alla Pro Patria faceva il presidente. Dopo le sue dimissioni, sono iniziati i problemi della società di Busto Arsizio. Ora Tesoro è vicino, vicinissimo a Di Bari e al Como. Quest'anno al Sinigaglia lo si è visto forse più dello stesso Di Bari, nel girone di ritorno. Non è un caso, ovviamente. «Tifo Como», ammette. Non solo. Ufficialmente o no, Tesoro è il consulente di mercato del presidente del Como: «Ho dato una mano a Di Bari a gennaio, al mercato di riparazione, anche per le cessioni di Bruno e Cozzolino. Ho gioito come pochi al gol di Lacarra ed è un peccato aver perso Dossena, poco utilizzato: un bravo portiere che ora giocherà nell'Empoli». E adesso? «Stiamo cercando di fare una buona squadra con i mezzi che abbiamo, senza fare follie. Il Como avrà un impianto simile a quello dello scorso anno».

n.nenci

© riproduzione riservata

Tags