Giovedì 30 Giugno 2011

Cantù, lastroni ballerini
Risarcimento al Comune

CANTU' Il cantiere per il rifacimento della parte pedonale che prende il via e il pronunciamento del collegio arbitrale in merito al rifacimento di piazza Garibaldi che accoglie le richieste del Comune e gli assegna 855 mila euro di risarcimento. Qualcosa si muove, sul fronte del crinale, e per una volta non sono i famigerati lastroni ballerini. Anzi, i lavori che si apriranno martedì dovrebbero riuscire a risolvere definitivamente i problemi di stabilità delle pietre dell'Adamello che lastricano il cuore cittadino. Il che significa per l'autunno, visto che l'intervento si dovrebbe concludere per la fine di agosto, un ritorno al passato, dal punto di vista viabilistico. L'atteso ritorno del collegamento a doppio senso di marcia tra via Roma e via Dante, benché non più attraversando la parte pedonale - come troppi furbetti continuano a fare – bensì sulla parte bassa.
Intanto a Roma il collegio arbitrale chiamato ad esprimersi nel giudizio promosso dal Comune di Cantù nei confronti dell'Impresa costruzioni moderne di Agrigento, oggi in liquidazione, ha accolto le motivazioni di piazza Parini. Il che significa 855 mila euro assegnati a titolo di risarcimento all'amministrazione, per questo si procederà con la richiesta di esecutorietà del lodo arbitrale. Anche se la controparte, facile immaginarlo, ricorrerà in appello.

m.butti

© riproduzione riservata